Quale materiale scegliere per il top della cucina: tutti i pro e i contro

Gambula Arredamenti > Blog > Consigli d'arredo > Quale materiale scegliere per il top della cucina: tutti i pro e i contro

Quale materiale scegliere per il top della cucina: tutti i pro e i contro

Se stai per comprare una nuova cucina, probabilmente ti stai interrogando sulla scelta migliore per il top. Esistono molteplici materiali con diverse caratteristiche qualitative, tecniche ed estetiche. In molti, commettono il grave errore di non considerare con attenzione questo elemento fondamentale della cucina, rischiando così di avere delle problematiche nel medio lungo periodo.

Cosa dovresti valutare per scegliere il materiale per il top in modo intelligente? Ecco tutte le caratteristiche che devi considerare se hai intenzione di comprare (o sostituire) una nuova cucina.

Materiali migliori per il top della cucina: quali sono?

Come abbiamo detto in precedenza, ogni produttore propone molteplici materiali per il top della cucina e spesso con nomi commerciali differenti. Districarsi in questa scelta diventa quindi complicato, perché ognuno ha le sue caratteristiche tecniche, estetiche e funzionali. Non esiste un materiale “perfetto” per il top della cucina perché appunto dipende molto dalle nostre esigenze personali. Tuttavia possiamo raggruppare tutti i materiali più comunemente usati e valutarne i pro e i contro.

I più comuni che puoi scegliere (e che troverai anche nei modelli delle nostre cucine) sono:

  • Laminato
  • Quarzo
  • Ceramica
  • Marmi e graniti
  • Acciaio Inox
  • Vetro

 

Quali sono le caratteristiche intrinseche di questi materiali? Analizziamole insieme.

Laminato: una scelta comune e di qualità

Top cucina in laminato - Sardegna - Lube Cucine - Creo Kitchens Sardegna

Un top in laminato è una scelta molto comune, che viene effettuata dalla maggior parte delle persone che cercano un prodotto non eccessivamente costoso. In effetti, questo è un materiale con un buon rapporto qualità prezzo e risulta anche molto pratico.

Esistono diverse tipologie di laminato (con bordo ABS, Fenix, Stratificato, Unicolor), ma più o meno le caratteristiche positive di questo materiale sono simili.

Minore è la sua qualità in termini di resistenza al calore, visto che tale materiale non riesce a sopportare temperature elevate e potrebbe rovinarsi se esposto a queste ultime. Si tratta pur sempre di un prodotto a base di legno.

È un falso mito invece la sua scarsa resistenza all’acqua: il laminato non assorbe i liquidi. Esistono dei punti di criticità nelle giunzioni tra due lastre di top in laminato, in quanto il bordo non può essere rifinito per unirsi ad un’altra lastra. Ma una corretta progettazione, eseguita da un bravo consulente, eviterà che diventi un reale problema.

 

Quarzo: impermeabilità e bassa porosità per il tuo top cucina

top quarzo cucina sardegna

Quando si parla di quarzo si parla di un materiale composito, ossia realizzato attraverso un impasto di più materiali. In particolare, la quarzite si realizza attraverso l’unione di quarzo naturale, resine e vetro. Molti lo scelgono per poter contare su affidabilità e qualità. I punti di forza del quarzo sono senza ombra di dubbio la sua resistenza elevata all’acqua, la sua compattezza e la sua bassa porosità. La finitura lucida poi gli regala eleganza e luminosità.

Tuttavia, anche il quarzo presenta una bassa resistenza al calore e può avere problemi quando esposto ad alte temperature.

Inoltre, bisogna prestare attenzione ai prodotti chimici aggressivi e agli alimenti acidi, come ad esempio il succo di limone. La superficie della quarzite infatti, rischia di opacizzarsi e macchiarsi se esposta a questi elementi.

Ceramica: per una resistenza al di sopra degli standard

Top cucina in gres Ceramica - Sardegna

Forse un top in ceramica è il meglio al quale si possa aspirare. Se vuoi una cucina che si avvicini alla perfezione in termini di estetica e resistenza, allora dovresti scegliere la ceramica senza pensarci due volte.

Un top in ceramica, nel dettaglio in Gres Porcellanato, è resistente, longevo, facile da usare e molto compatto. Le sue qualità sono indiscutibili: non necessita di manutenzione, non assorbe e non teme i liquidi (anche i più aggressivi), non teme il calore e gli sbalzi termici. Non teme urti, graffi e abrasioni.

In questo caso, il difetto potrebbe stare nel prezzo: acquistare un top in ceramica può essere più oneroso rispetto ad altri materiali ma è una spesa che viene ripagata nel tempo. Nel nostro punto vendita, troverai il Gres Porcellanato ad un prezzo promozionale se acquistato insieme ad una Cucina Lube o Creo Kitchens. Richiedici un preventivo!

Marmi e graniti: quando il top deve essere raffinato e distinto

Top in marmo cucina Sardegna

I marmi e i graniti sono materiali di buona qualità quando si parla del top della cucina. Inoltre, questi ultimi sono in grado di donare un aspetto estetico alla cucina davvero gradevole, che si sposa soprattutto con uno stile classico, rustico o contemporaneo.

I marmi e i graniti per il top cucina possono essere delicati perché porosi (meno nel granito) e quindi facilmente soggetti alle macchie da liquidi versati accidentalmente sulla superficie; il marmo inoltre è facilmente attaccabile dagli acidi anche deboli contenuti ad esempio nell’aceto o nel limone.

Per una corretta manutenzione nel tempo, è sempre meglio avere un marmista di fiducia che ripristini le rifiniture esterne del materiale e che sappia come trattare le macchie eventualmente formatesi.

Acciaio Inox: igienico e professionale

Top Cucina Acciaio Sardegna - Lube Store e Creo Kitchens

L’acciaio inox non ha bisogno di una costante manutenzione e resiste bene nel tempo. È il più resistente al calore e agli sbalzi di temperatura. Certo, non è un portento contro i graffi e per questo devi curare un top in acciaio inox prestando attenzione a ogni minimo movimento.

Vetro: una soluzione alternativa e originale

Un top in vetro per la cucina può essere una soluzione alternativa alle classiche e decisamente originale. Dal punto di vista estetico poi, un top del genere è bello da vedere ed anche raffinato.

Non ha bisogno di una grande manutenzione, ma devi curarlo al meglio, perché la sua resistenza contro i graffi non è eccezionale.

Conclusioni: quale materiale scegliere per il top della cucina?

In ultima analisi, ora sai quali sono pro e contro di tutti i materiali per il top della cucina. La sua scelta è molto importante e può influire positivamente o negativamente sulla tua quotidianità.

Se vuoi approfondire meglio l’argomento, puoi venirci a trovare nel nostro Showroom e vedere insieme ai nostri consulenti d’arredo tutti i materiali disponibili.

Alcune risorse utili

Top delle nostre cucine Lube: https://www.cucinelube.it/it/guida-acquisto/top-e-penisole/top/

Top delle nostre cucine Creo Kitchens: https://www.creokitchens.it/it/focus-tecnici/top/

LASCIA UN COMMENTO